Piazza Bellini, Napoli – SERATA DI MUSICA E POESIA CONTRO LA VIOLENZA

alle ore 18 Aperitivo sotto a palazzo san giacomo poi ci si trasferisce in piazza bellini….
tutti coloro che ci sono stati vicini in questi giorni sono invitati a dare il proprio contributo

” LA CULTURA CONTRO LE BARBARIE “

21 marzo alle 21.30 in UTC+01

– VOI AVETE LE BOTTIGLE , I BASTONI E LE SPRANGHE
-NOI ABBIAMO STRUMENTI MUSICALI , LIBRI DI POESIA E LA VOLONTA’ DI LAVORARE
-VOI SIETE ARROGANTI,VIOLENTI E PREPOTENTI
-NOI VI AFFRONTIAMO CON IL SORRISO,L’ALLEGRIA E LA GENTILEZZA.
-VOI VOLETE COSTRINGERCI AD ANDARE VIA (COME GLI ISRAELIANI)
-NOI QUI SIAMO E QUI SAREMO

RIPRENDIAMCI GLI SPAZI E LE PIAZZE DEL CENTRO STORICO

SERATA DI MUSICA E POESIA CONTRO LA VIOLENZA

Napoli, città violenta: testa rotta a sprangate dal branco di piazza Bellini

VIDEO

pubblicato il 17 marzo 2013 alle ore 22:06

Un branco di venti ragazzini tra i 18 e i 22 anni lo hanno aggredito, riempito di calci e pugni, per poi colpirlo con una spranga di ferro alla testa. Questo il violento pestaggio subito da Majid, che da vent’anni lavora al caffè arabo in piazza Bellini. La scintilla che ha fatto scattare la follia è stato il tentativo dell’uomo di quarantacinque anni di allontanare i giovani per pulire la porzione di piazza davanti al locale. I violenti hanno dapprima rotto bottiglie in terra in segno di disprezzo, per poi cominciare l’attacco. Dopo essere stato colpito più volte, Majid si è rifugiato all’interno de caffè, dove c’erano altre due commesse terrorizzate, a quel punto uno dei venti aggressori lo ha colpito con una spranga di ferro alla testa. Trasportato d’urgenza all’ospedale è stato dimesso con otto punti di sutura. “La piazza era piena di persone, nessuno è intervenuto a difendermi” afferma Majid. Omar Suleiman, gestore del caffè arabo e presidente dell’Osservatorio Palestina di Napoli, rivela che da un anno la movida di piazza Bellini si è fatta violenta: “Questa è la piazza che per prima è stata pedonalizzata, qui ci sono caffè letterari e giovani che si incontrano per divertirsi. Purtroppo, da un anno ci sono questi violenti che si aggirano con i motorini tra i tavoli e si atteggiano a padroni della piazza”. Majid è convinto che la Ztl abbia peggiorato la situazione: “Prima c’era più calma, oggi la piazza è caotica. Inoltre, da quando c’è la Ztl non ci sono più pattuglie o presidi della polizia municipale in piazza”. Omar chiede alle istituzioni “che venga garantito l’ordine pubblico in piazza Bellini con un presidio fisso di polizia”.

Annunci

4 pensieri su “Piazza Bellini, Napoli – SERATA DI MUSICA E POESIA CONTRO LA VIOLENZA

  1. Tutta la nostra solidarietà a Majiid, a Omar e al Caffè arabo, e grazie per aver organizzato l’evento di sabato 21 che ci auguriamo sia contagioso.

  2. Non si può non essere indignati difronte alla violenza, così come non si può non essere entusiasti difronte alla risposta civile e meravigliosa dei napoletani e degli organizzatori dell’evento. Un caro saluto a Majid, e un abbraccio enorme

    Luciano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...