Nuovi Salmi – a cura di Giacomo Ribaudo e Giovanni Dino

 

Marzia Alunni

Dal Salmo 20

DIO RISPONDA, PROVOCATO, NEL SILENZIO INQUIETANTE DELLA PROVA

1-eccolo! Il Vivente!

Che venga a stringerti a sé,

non ti trascuri mentre l’invochi,

2- dalla polvere ti rialzi!

Vedi, già non hai più paura.

Dal centro del suo amore accorra

per salvarti, fosse anche a Sion,

l’agognata.

3- Di te non si dimentichi, tremante

ha raccolto tutte le tue lacrime… e tu

gliele donavi quasi con sfida,

esigente d’amore.

4-Le tue richieste più segrete accolga,

dunque, sorprendendoti con

benevolenza, fosse anche

la tua ultima preghiera:

che la condanna terrena finisca.

5-Ascolta il nostro sollievo,

per te, che non osavi sperare,

in questa vittoria sulla vita-morte,

sono già alte le insegne e gli infiniti

nomi di Dio recita il mondo.

È tempo davvero che l’Altissimo

colmi il tuo cuore male amato.

6- Per te che sei suo, cosa

non tenterà il Dio Vivente?

Si fa già perdonare del dolore,

e della solitudine…

Dal tempio celeste aderirà,

spiegando la sua forza.

7- Non cercare le alternative,

ecco, la tua rivincita segreta:

Chiamalo accanto.

Egli ha un dolce nome che

affiora e… non si fa dimenticare!

8-Le angustie? fuggono, come

un esercito in rotta.

Però non molla il cuore vulnerato,

sta saldo, in attesa, sfidando Lui.

10- O Altissimo, nel tuo Paradiso,

sospingi il cuore in disparte.

*

Sandro Gros-Pietro

Dal Salmo 25

IL MIO CUORE È SEPOLTO NELL’AMORE DI DIO

Il mio cuore è sepolto nell’amore di Dio

come seme fecondato dalla terra

aspira a crescere nella giustizia

ed è assetato di misericordia

beve la rugiada scesa dal cielo

ed affronta vento e tormenta nel buio

anche da solo coltiva la fede.

Il mio cuore mai perde l’orizzonte

infisso negli occhi del Signore

né si lascia travolgere dall’odio

dei peccatori che spargono sangue

sulla terra donata dal Signore

in cui io aspiro ad essere l’uomo

che cresce nella nuda meraviglia

della bellezza delle cose create.

Il mio cuore è l’orcio che si ricolma

di gloria nel narrare la parola

che il Signore ci ha reso feconda

per descrivere i ruscelli dei monti

e i fiumi delle piane che s’uniscono

nell’oceano della grazia splendente

e che celebra i fatti degli uomini

compiuti nel segno del vero amore.

*

Marco Scalabrino

Dal Salmo 30

Stolto uomo, io

mi ero perduto.

Ma Tu,

Signore di infinita misericordia,

mi hai sottratto

all’inferno della menzogna,

della droga,

della violenza…

e mi hai benedetto

nella salute,

nel lavoro,

nell’amore…

Ti ringrazierò per sempre,

mio Dio,

e canterò forte per Te,

e danzerò con gioia per Te,

per la Tua

eterna

gloria

*

Stefanie Golisch

Dal Salmo 47

Nel  tuo giorno

sono giorno a venire

promessa  sfida  tradimento

Nel tuo maggio

sono neve

nel tuo amare

parola inganno

Chi si fida di me, è perso

ma tu ti fidi

Mi canti

e sono nel tuo cantare

un sasso

che all’inizio dei tempi

fiorirà

*

Mariella Bettarini

Dal Salmo 56

“i miei piedi – i miei passi –

le mie parole – i miei nemici –

il mio vagare – la mia paura – le mie

lacrime – la mia vita” – la mia ansia – la mia

insicurezza – il mio cercarTi: tutto ciò che di me

è me – ma che Ti appartiene –

che da Te

scende e proviene

Tu scioglilo – liberalo – raccoglilo –

Signore

fa’ che si salvi – Tu Creatore – Salvatore – Tu

Liberatore dalla morte – dalla caduta – mediante

la Tua Parola – il Tuo Libro – la Tua Presenza

*

Rosaria Di Donato

Dal Salmo 59

CONTRO GLI EMPI NON DISTRUGGERE CREA

atterrito t’invoco Signore

libera libera libera me

dai nemici

disancorato vago

tra le tenebre

e temo temo temo

per la mia stessa vita

ingiuste accuse

mi feriscono

e tristemente vedo

gli assassini all’uscio

salvami soccorrimi

dal maleficio del male

già i cani brandirono

il corpo del Rredentore

ed egli come Agnello

fu immolato in croce

ma può il Risorto

soccombere

può il Dio

di misericordia

abbandonare i suoi figli

Signore disperdi i nemici

le colpe dimentica

di chi Ti invoca

e l’orante libera

dal potere del male

ingiuriosi

sanguinari

superbi

simili latrano

a cani randagi

diffondendo menzogna

e bestemmia

ma Tu

sii lo scudo del giusto

la difesa dell’innocente

sostieni il povero

che implora

punisci i traditori

i mistificatori

gli empi

non distruggerli

non ucciderli

vano rendi

il loro agire

ché si convertano

e il male più non sia

allora intonerò

osanna e lode allora

danzerò coi miei vicini

Signore che salvi il misero

nel tempo del pericolo

colpito colpito colpito

*

Anna Maria Curci

Dal Salmo 146

 

Doni il diapason nuova armonia

a una lode che non si consuma.

Ho accordato chitarre e tastiere

non è timida ormai la mia voce

non si strozza più in gola il mio canto.

Anche voi, non sentite che il tempo

si fa beffe di averi suadenti?

Dei potenti è custode la terra

che ha tremato alla loro oppressione.

Altra forza scorgete, ed è salda

e giammai sarà falso talento.

Vero discernimento si affida

a colei che è la sola a durare.

È parola creatrice, che plasma

e benevola suscita vita.

È parola fidata, è tutela

dall’orrore che schiaccia e corrompe.

Pane vero che intacca la fame,

è vigore che spezza catene,

è la mano che pronta solleva,

squarcia il buio il suo verbo perenne.

È un mantello il suo amore fedele

per chi ama giustizia e si espone,

per coloro che stenti e violenza

hanno spinto a vagare: gli esclusi

li accoglie e sbaraglia chi empio respinge.

No, non finge splendore il suo regno,

ma le età tutte unisce nel canto.

Schiere donino nuova armonia

a una lode che non si consuma.

*

Giusi Maria Reale

Dal Salmo 149

Il tempo si è svegliato sul porto del vento,

ha il colore della schiuma del mare

alla sorgente di parole nuove

ed il volto di un ponte disteso oltre la terra

dove è sogno farsi canto

dell’erba e delle messi

divenire linguaggio della fonte

dissetarsi al verde boccale della gioia.

E la terra sia cielo

ed il cielo la terra d’origine,

chiameremo per nome ogni grano di polvere,

ogni seme di luce nella luce:

è l’ora di danzare sulla via

di ogni inizio e di ogni fine.

Ogni spada si faccia colomba

ogni grido di guerra mano tesa

sulle ombre e le macerie.

L’ora del Signore è la nostra ora.

***

Recensione di Marco Scalabrino

http://viadellebelledonne.wordpress.com/2013/01/28/nuovi-salmi/

Annunci

8 pensieri su “Nuovi Salmi – a cura di Giacomo Ribaudo e Giovanni Dino

  1. La meditazione continua, pregevoli i testi, ma ancor più le intense emozioni che mai si qualificano come scontate. C’è un “timore e tremore” quasi la parola fosse metafora del roveto ardente, un segno, nostro malgrado, inquieto, che Dio può tutto e noi, sue creature, non siamo così fieramente autosufficienti come riteniamo di essere. Noto una consonanza di valori,espressa nei Salmi, la diversità degli stili è come armonizzata da una tensione comune, un progetto di sommessa bellezza che riverbera le intenzioni comunicative degli autori e rende loro pienamente giustizia. Marzia Alunni

  2. Anch’io noto, sia pure nella diversità degli stili, il pregio di questi componimenti che non imitano il testo antico, ma, piuttosto, rinnovano il dialogo umano con un Dio radicato nella nostra stessa voce, nella nostra parola che diventa, canto, preghiera, lode, implorazione, immagine, suono, silenzio e grido. I “Nuovi Salmi” segnano un ritmo ri-trovato nella modernità, nella contemporaneità, un passo di danza che muove verso l’Assoluto.

    Un caro saluto,

    Rosaria

  3. Le voci, diverse e unite da autentica tensione (Marzia Alunni), muovono i loro passi di danza verso l’Assoluto (Rosaria Di Donato) tra attenzione al dettato biblico e alla tradizione poetica; indossano le vesti di invocazione, lode, supplica, costruiscono ponti con il Nuovo Testamento e la laude francescana, in un colloquio incessante con il trascendente, che si chiama a scudo, a roccia, a testimone della storia, individuale e collettiva. Un caro saluto, Anna Maria

  4. E’ la voce del cuore che io sento, una rilettura francescanamente attuale.
    Le grandi opere non mutano nel tempo… Credo che questi versi, di grande afflato e partecipe riflessione, fluiscano eternati, centro assoluto delle cose e della vita: intorno – il mutamento.

    Quale opera, oggi, può significare così tanto?

    Un abbraccio,
    Nina*

  5. Ringrazio Abele per avere pubblicato questa mia selezione di testi dai “Nuovi Salmi” associandola alla bella recensione di Marco Scalabrino. Vorrei che tutti leggessero l’intera opera perchè è davvero il frutto di tanta fatica. Giacomo Ribaudo e Giovanni Dino hanno chiamato a raccolta più di centocinquanta poeti e un artista, il pittore Silvio Zampieri (che ha realizzato la copertina e che ha fondato il movimento del “Chiarismo”) affinchè questa raccolta potesse venire alla luce. E’ un’autentica polifonia di voci; una fantasmagoria di colori; un oceano di sensazioni e di sentimenti.
    Grazie anche a tutti gli amici che hanno lasciato e che lasceranno un commento, segno del loro passaggio e della loro lettura.

    Un forte abbraccio,

    Rosaria

  6. Il mio grazie va a Rosaria, ai curatori e a tutti gli autori che hanno preso parte a questo “dialogo” continuo, ispirato e raccolto nella ricchezza di stili diversi. Iniziativa di grande spessore che sapra’ lasciare un segno prezioso.

  7. Riguardo alla dedica autografa di Padre Ribaudo, riporto qui sotto quella che ho trovato nella prima pagina della copia dei Nuovi Salmi che mi e’ arrivata nella posta:

    “E all’umanista
    non rimane
    che l’ultimo sospiro
    nel rantolo di un’agonia
    senza ritorno”

    Se non fosse che decido di farmi una risata, sarebbe proprio triste!

    Pietro Roversi, riscrittore del Salmo CXVII

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...