Il mio augurio ad Alfie Meadows

 

Il mio augurio ad Alfie Meadows

Ho appena appreso che un nostro studente di vent’anni, Alfie Meadows, della Middlesex University, è stato sottoposto a un intervento chirurgico al cervello dopo essere rimasto ferito in seguito a una carica della polizia durante la manifestazione del 9 dicembre a Londra in protesta per l’aumento delle tasse universitarie. Stando alle testimonianze di chi era presente, la polizia aveva comunicato ai partecipanti che volevano lasciare la manifestazione di dirigerisi verso Whitehall dove si sono trovati ad essere circondati e attaccati dai manganelli della polizia a cavallo. Non è la prima volta purtroppo che situazioni del genere si verificano negli ultimi tempi. Sconcertante è l’atteggiamento dei media, che continuano a criminalizzare i dimostranti e hanno preferito dare largo spazio all’attacco alla vettura che conduceva il Principe e la consorte. Per il resto c’è poco da essere ottimisti in un Paese in cui hanno deciso di triplicare le tasse universitarie (9.000 sterline all’anno), le più alte in Europa, grazie anche a un partito, i Liberal Democrats, che ne aveva in campagna elettorale promesso l’abolizione. L’istruzione in Inghilterra si avvia a diventare un lusso di pochi, mentre nel frattempo, soprattutto chi studia a Londra, è comunque costretto a lavorare per sostenere i propri studi. Per quanto riguarda Alfie, le cui condizioni appaiono incoraggianti, e di cui ho in mente il sorriso e la simpatia, l’augurio di cuore che torni presto in gran forma.
Abele Longo

http://www.bbc.co.uk/news/uk-england-london-11967098

Advertisements

9 pensieri su “Il mio augurio ad Alfie Meadows

  1. un mondo orribile quello in cui alla cultura si oppone la forza,la stessa che,facendosi scudo della legalità dell’abuso di comando,opprime chi chiede che l’ingiustizia non venga perpetuata. Secoli di ferocia travasati in pochi minuti di carica.Un mondo incivile e gretto,fondato sul soldo,la stessa parola da cui deriva soldato, ma non popolo, non cittadino, non uomo.Auguri:servono a noi tutti, perché non si possono lasciare soli i ragazzi, bisogna sostenerli.ferni

  2. Si,noi dobbiamo lavorare tanto per sopravvivere e anche studiare,che vita, non posso spiegare in parole,perché qulle parole non esistono,solo il dolore che vive nel nostro cuore.Sto pensando,quanto tempo deve passare che la gente realizza per fare i conti giusti,tutti devono essere uniti,per confrontare questo mostro,che uccide tutto/questo problema deve essere confrontato con una tattica organizzata e la violenza si deve fermare,specialmente della polizia e altre persone che vogliono vendetta. Questo mostro lascia il paese in povertà profonda,spero che la gente si svegli,finalmente!!!Spero che il nostro caro collega torni presto in gran forma!Scusa per la mia gramamtica italiana,ma cerco di imparare, qui a Firenze come erasmus per la lingua italiana!

  3. aggiungo il mio augurio! davvero l'”istruzione sta diventando un lusso di pochi” in moltissimi stati, e quel pochi significa perpetuare ,anzi aumento, (del)la disparità sociale, quindi ingiustizia, che ,attenzione, colpisce tutti, in quanto toglie possibilità di crescita a tutti

    ciao

  4. E’ triste, angosciante, destabilizzante quello che sta succendendo un po’ in ogni parte del mondo…
    Tutta la mia solidarietà per questo ragazzo, e per quelli come lui che fanno catena contro le prepotenze dei “più forti”.

    Grazie di dire fare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...