Lysistrata (roads and desires)

Performances

29 March 2010, 21:00
Lysistrata (roads and desires)

primo studio sull’oscenità del potere

Amman – Giordania
Al-Hussein Cultural Centre

Astràgali Teatro presenterà al XVI Amman International Theatre Festival il suo ultimo spettacolo, Lysistrata – primo studio sull’oscenità del potere per la regia di Fabio Tolledi, con attori provenienti da Italia, Giordania, Cipro, Francia.
Lo spettacolo rientra nel progetto Roads and desires – theatre overpasses frontiers, progetto internazionale di Astràgali Teatro sostenuto dal Programma Cultura 2007-2013 dell’Unione Europea.

Lysistrata, primo studio sull’oscenità del potere riannoda l’urgenza di utilizzare il registro comico per dire dell’inutilità della guerra e, di contro, per affermare l’importanza del desiderio come diritto naturale. Lysistrata rovescia, con una risata, la guerra mossa dagli uomini che è l’ultima frontiera da varcare e superare.
Per Lysistrata, percorso iniziale che intende indagare la congiunzione tra potere, oscenità e riso, Fabio Tolledi sceglie di misurarsi con la commedia, attraverso una completa riscrittura del testo di Aristofane, operata insieme a Benedetta Zaccarello, giovane filosofa e ricercatrice del CNRF di Parigi.
L’ateniese Lysistrata è, letteralmente,colei che scioglie gli eserciti; colei che convince tutte le donne ad occupare l’Acropoli, indicendo il primo sciopero della storia: lo sciopero del sesso.
La scelta di Lysistrata, per Astràgali, si inscrive nella possibilità di interrogarsi sull’orizzonte del pre-comico. Femminile è, infatti, la matrice a cui viene attribuita la nascita del comico, in quell’origine lontana in cui tragedia e commedia erano ancora una nebulosa indistinta di feste rituali e danze.
Lysistrata, primo studio sull’oscenità del potere è festa, canto, immagine danzante, sferzante attacco al potere politico.
Lysistrata è una trama matrilineare, uterina, varco aperto sulla possibilità di praticare l’accoglimento dell’altro da sé, della molteplicità delle nostre esistenze. È, ancora, smascheramento dell’inutilità della violenza e della ragion militare, risata che tutto muta, che denuda il potere.

Workshops

20 March 2010, 14:00
roads and desires

Amman – Giordania
Osama Mashini Theatre

Dal 20 al 28 marzo nel Osama Mashini Theatre, workshop intensivo, condotto da Fabio Tolledi, con la partecipazione della compagnia di Astràgali Teatro, con attori ed artisti da Giordania, Cipro, Francia

Talks

30 March 2010
Le forme della comicità nel teatro nell’area mediterranea

Meeting internazionale organizzato da Astragàli Teatro, in collaborazione con Al-Fawanees Theatre, all’interno del progetto Roads and desires – theatre overpasses frontiers, progetto internazionale di Astràgali Teatro sostenuto dal programma Cultura 2007-2013 Paesi Terzi dell’Unione Europea.

Il Meeting si svilupperà intorno al tema Le forme della comicità nel teatro nell’area mediterranea. Sono previsti gli interventi di Fabio Tolledi, regista di Astràgali Teatro, Nader Omran, regista di Al-Fawanees Theatre, Theodore Grammatas, docente di studi teatrali presso l’Università di Atene e critico teatrale, Piero Fumarola, docente di Sociologia presso l’Università del Salento, Abele Longo, docente presso la School of Arts and Education all’Università Middlesex di Londra, Edgar Schröder, docente presso la School of Arts and Education dell’Università Middlesex di Londra, Benedetta Zaccarello, ricercatrice del Centro Nazionale di Studi Filosofici di Parigi, Mari-Mai Corbel, critica teatrale di Movement Magazine. Con la partecipazione di critici teatrali e registi giordani e arabi.

Annunci

9 pensieri su “Lysistrata (roads and desires)

  1. Prende il via un grande progetto, fortemente voluto da Fabio Tolledi e Astràgali Teatro, che mi vede impegnato in Giordania a fine mese insieme al mio collega Edgar Schröder. Vi terro’ aggiornati sull’iniziativa sperando di riuscire a coinvolgervi. Lysistrata e’ un capolavoro del teatro greco; una commedia sulla pace e sui rapporti uomo-donna che continua a ispirare e ad essere fonte di riflessioni. Un teatro impegnato quello di Tolledi e dei suoi collaboratori che, cito dal post precedente, vede:
    “il riconoscimento, il rispetto delle culture come modo per superare le frontiere e le separazioni,” e promuove la libertà di movimento e di espressione tra artisti sotto occupazione come ” una sfida fondamentale per rompere un ciclo di violenza e di oppressione apparentemente senza fine”.

    Dopo la Giordania e la Palestina il progetto approda a Lecce, a fine luglio.
    Abele

  2. All the people involved or interested in the project are welcomed to take part in the discussion on this blog as well as to report on their personal experience and opininons. More to follow, with the wish that Lysistrata becomes for us food for thought and a way to get to know each other better.
    all the best
    Abele

  3. sono stata lontana dal pc per vari motivi, abele, ma è bellissimo scoprire ora questo progetto Lysistrata cui collabori. buon lavoro-di sicuro appassionante- e spero di essere a Lecce a fine luglio ad applaudire te e tutto il team.
    un abbraccio,
    annamaria

  4. ma complimenti! e in bocca al lupo.

    Di Lysistrata avevo letto, ma quello che mi sembra oltremodo interessante in questo lavoro (per quello che l’ottima presentazione lascia intravedere, ed è veramente molto!) è, fra gli altri, questo spunto: “Femminile è, infatti, la matrice a cui viene attribuita la nascita del comico,”

    dunque tienici aggiornati Abele!

    Ciao

  5. “congiunzione tra potere, oscenità e riso”
    “smascheramento dell’inutilità della violenza e della ragion militare, risata che tutto muta, che denuda il potere”.
    ohi, quanto mi piace l’idea.
    vieppiù, essendo da sempre amante della scrittura-brainstorm, ammesso (e non concesso) che gli autori del Lysistrata siano interessati ad una quadrumania col nano, mi offro carnalmente per una collaborazione fattiva in un’eventuale prossima scrittura.
    baci
    : )
    malos

  6. Mezzanotte. Coi pugnali del sogno confitti in occhi
    sfavillanti.
    Non gridare di dolore: svolazzano come cenci le nubi
    ………
    E’ come un risonar di cocci, ed io ora nuovamente so:
    Tu non moristi,
    della morte color di malva”

    La vera oscenità è produrre un principio di verità. La pornografia aggiunge una dimensione allo spazio del sesso. Lo rende più reale del reale e può essere un’iniziativa ricca di significazioni, ma crea unl problema di iperrealtà
    Ciò la priva di seduzione.
    Tutto è troppo vicino per essere vero.
    Il solo fantasma da mettere in gioco è la vertigine di perdita della scena a favore dell’osceno, dell’irrappresetabile.
    L’oscenità è lontana dal porno, in quanto mantiene un suo grado di trasgressione, mentre l’iperrealismo conduce una caccia spietata contro la seduzione.

  7. -ombra I-

    luna alta, tonda
    bianca risacca del cielo sgombro
    lontani i suoni
    camion
    bambini
    raglia
    l’asino raglia
    l’occhio dei ragazzi
    il tuo sorriso
    la tua compostezza
    il muto incomprensibile
    l’oltre lingua
    attraverso
    labbra, mani intrecciate
    risa dei bambini
    -Hello boys-
    le spalle
    i tuoi occhi
    le mie mani

    vuoi ballare?
    la
    vuoi ballare?
    la
    vuoi ballare

    cerchio di uomini
    il rosario snocciolato
    danzami
    svegliami alle cinque
    fammi la buona notte
    nell’impossibile toc-arsi

    smarrimento del cuore
    stretta del cuore
    un suono acuto
    lungo
    non voler nulla ascoltare
    guarda

    la luna
    la luna
    la luna
    la, la la

    luci tremule –colonie
    ci portano i bambini
    vita che urla
    frontiera
    infinita cucitura
    -non di venerdì, per favore-
    silenzio

    fatti luna più alta
    il cielo è un grande latte
    che si riversa nel cuore

    io sono la madre
    tu manchi alle mani
    tenerti ora
    al fianco del raglio

    donarti il sogno
    la visione lucida
    tentare il risposo
    ritrovarsi
    sapore della pelle
    intinta nell’olio e nel timo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...