Abele Longo/Arti visive/Edizioni Accademia di Terra d'Otranto/Poesia/Reversibilità/Roberto Matarazzo

Reversibilità – ex libris di Roberto Matarazzo

Particule Poetiche in A. L.

*

Poetiche Particule in A. L.

Tempo fa ebbi una discussione con il compianto amico Gaetano Colonnese, bibliofilo partenopeo, all’interno della sua omonima e ricercata libreria antiquaria in Neapolis, sul concetto del piacere della lettura, mediata da riflessioni fatte da Leonardo Sciascia su una nota, da lui scritta, quale introduzione ad un catalogo (i celebri cataloghi della libreria Colonnese: da conservare gelosamente!) di libri antichi, rari, ricercati e (anche) curiosi. La lettura del testo poetico vergato dell’amico Abele Longo, Reversibilità, editato presso i tipi AT d’O – Neobar, offre a chi ama lasciarsi andare al piacere della lettura possibilità immanenti immaginifiche: leggere questi versi significa, anche, abbandonarsi ai sensi del fluido fiume dell’ideativo (concetto che ho elaborato facendolo derivare da J. Joyce) oltre i linguaggi, oltre i codici disciplinanti le varie categorie della espressività umana per approdare a certa lettura sinestetica che perseguo da tempo immemore. In altre parole queste Liriche le ho percepite quali particule costituite da colori primari immerse nell’immensità timbrica del piccolissimo foglio colorato, ovvero gli Ex Libris, che ho elaborato e che qui presento. Del resto, quando A. Longo mi propose di partecipare alla stesura di questa pubblicazione raffinatissima mediante l’invio di mia imago, ho subito aderito e con entusiasmo, delineando il Particula gialla in campo bleu_rosso presente in questa pubblicazione.
Un sentito ringraziamento lo rivolgo ad Abele Longo per aver voluto inserire il foglio colorato, posto all’interno del volume, e per aver voluto la pubblicazione di questa breve nota.

Erremme

***

Sheepy

(La bambina gattona in cucina
la vede girare nella lavatrice:
Shee-pyyy!)

Parlava forte dei suoi pregiudizi
sulla categoria dei tassisti:
cerchi bene trattasi di una pecora
un po’ vispa dall’aria un po’ smarrita

come una visione l’uomo che getta
la pecora dall’alto di un burrone

mentre s’innervosisce al cellulare
la moglie fa notare che la piccola
l’aveva messa in una scatoletta,
doveva sembrare sospetta
la sua flemma nel lanciare l’allarme.

http://neobar.wordpress.com/reversibilita/

About these ads

11 thoughts on “Reversibilità – ex libris di Roberto Matarazzo

  1. Sfogliando le pagine di questo blog, ci si imbatte spesso nelle immagini di Roberto,
    http://neobar.wordpress.com/category/arti-visive/roberto-matarazzo/
    che hanno interpretato e interagito con i testi che si sono via via succeduti. Roberto, bontà sua, ha dedicato delle “imago” anche al sottoscritto, tanto che mi e’ sembrato naturale riproporre l’incanto della sua arte nel mio libro. Commosso dal dono degli ex libris, ho pensato di condividerli con voi. Ho chiesto anche a Roberto di scegliere una poesia del libro, e sapere che in ‘Sheepy” ha scorto tracce della sua esistenza, me la rende ancora piu’ cara.
    Grazie!
    Abele

  2. splendide Particule! e splendida nota: “queste Liriche le ho percepite quali particule costituite da colori primari”
    un grazie speciale Roberto Matarazzo e bella questa “reversibilità” di arte e autoriale
    ciao

  3. grazie abele per aver voluto inserire qui i lavori nati da lettura intensa di poesia di classe altissima.. e grazie alla ealla per aver saputo entrare nello spirito di questi lavori..

  4. Molto appropriate le parole di Roberto e davvero eccezionali le sue immagini per “Reversibilità”: C’ è l’incanto e il sogno di un percorso infinito che conduce al gioco di colori e armonia spazio-sensoriali.

    Un caro saluto,
    Rosaria

  5. La modestia e la generosità di Roberto sono proverbiali. Roberto, hai scritto una nota incisiva per un libro che personalmente trovo significativo e molto bello, che quando lo hai tra le mani, lo sfogli, lo leggi, lo guardi, senti che è vivo, questa è una sensazione forte. Nulla di superfluo, attimi di “sensazione” vera (ed emozionante): ” oltre i codici disciplinanti le varie categorie dell’espressività umana per approdare a certa lettura sinestetica che perseguo da tempo immemore”… e tu la bellezza la riconosci sempre. Complimenti a voi, Abele, Roberto, persone e artisti speciali.

    Doris (un abbraccio)

  6. annamaria, rosaria, doris, che parole, che sensazioni, che sentire il Vostro! “PARTICULE” è (anche) memoria di certe reminiscenze che provengono dall’infanzia e/o prima maturità: sono stato alunno alle elementari-medie dei Salesiani e loro sul concetto di PARTICULA erano Maestri_Teologali raffinatissimi, mi affascinava molto quel sottile ragionare su res che poi ho tramutato in laicità (più o meno) assoluta ma sarebbe lunghissimo argomentare… saluti estravaganti
    r.m.

  7. ho la fortuna di poterlo leggere, prenderlo dal comodino e leggerlo a caso, credo sia contagioso, credo che tutto, dal formato ai disegni e ai loro sguardi sia contagioso, contagioso in quello che lascia e in quello che mette voglia di fare.
    Da qui la meraviglia del bello che diventano le cose che gli stanno accanto, parole e disegni, se poi supportate da pregevole tecnica e percorsi di vita. bravi bravi, davvero.

  8. nel ringraziare romeo raja e pasquale vitagliano aggiungo solo che ho (ri)visto i miei lavori nel (ri)leggere abele longo, e che bella sensazione, nelle emozioni..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...