Carlotta Zanobini/E-book Neobar/Edizioni Accademia di Terra d'Otranto/Poesia

Carlotta Zanobini – La violinista di Camelot

Carlotta Zanobini – La violinista di Camelot

 

About these ads

31 pensieri su “Carlotta Zanobini – La violinista di Camelot

  1. Poesia di un’eleganza musicale, di un’ironia che sa farsi voce accorata, intimistica. Scrittura che si fa corpo e che dal corpo, le sue parti e funzioni, attinge come da una tavolozza. Tracce che incidono sulla pelle a riparo dal tragico e dal sublime di maniera.
    abele

  2. …non so cosa dire… sono imbarazzata ed emozionata nel leggere in modo “composto” questi miei pensieri!! Ho riempito casa con centiania di scatoline stracolme di “pensieri di carta” stropicciati, scarabocchiati, colorati… sicura che non li avrebbe mai visti nessuno!! Del resto nella vita MAI DIRE MAI…. Grazie di cuore, Abele, che hai reso possibile il tutto, so della popolarità del tuo blog in ambito letterario e….spero di non farti fare “brutta figura”….. Grazie anche alla sig.ra Loredana, raccolgo il suo commento come una spiga di grano nel deserto!! A tutti, una buona giornata, oggi su Pisa festeggiamo il primo giorno di sole dopo un inverno lunghissimo…..che sia un buon segno??!! :-)

  3. Anche in Inghilterra finalmente un po’ di sole – ma l’estate qui non comincia mai, te ne accorgi dopo quando c’e’ stata ;-)
    Grazie a te, Carlotta, per aver aperto i tuoi cassetti. In quanto all’ordine, c’era gia’ nella tua raccolta (c’e’ un disegno anche nel caos che accumuliamo). Grazie anche a Loredana e un caro saluto.
    abele

  4. Carissima amica……
    anch’io ti ringrazio …
    per avere finalmente aperto quel cassetto….
    Cosa devo fare per vedere cosa c’è dentro???????
    Salutami Pisa…..
    TI VOGLIO BENE
    GRANDE AMICA

  5. Camelot…..un luogo di cui nessuno ne ha mai confermato l’esistenza,è la “leggenda” per eccellenza, è la spada nella roccia, è un posto dove si può danzare sopra il suono di un violino….senza vederlo! Così, per raggiungere longitudini infinite, ho pensato che fosse sufficiente chiudere gli occhi e…..ascoltare! Io l’ho sentito…..poi non so altro!
    Un saluto e un grazie a tutti gli intervenuti, Carlotta

  6. @Luca: “pubblicazioni di carta”?!!….ipotesi ancora molto acerba :-) solo alcune piccole partecipazioni qua e là….

    @Patrizia: ti ringrazio per ciò che hai scritto – visto che anche tu gestisci un blog originale e ben curato: “il canto della sirena” – mi fa molto piacere che tu sia passata “di qua” così hai modo di vedere anche questo giardino…nel quale di buoni profumi se ne resiprano molti e di molte gradazioni….buona passeggiata quindi :-)
    Carlotta

  7. Spesso le ipotesi più “acerbe” riescono meglio delle mature meditazioni! Vorrà dire che aspetterò il tempo debito! Cari saluti, Luca

  8. avevo scritto ma….è andata via tutto….ci riprovo:
    generalmente non lascio commenti, ma altrettanto spesso non trovo testi così sintetici eppure così immediati! Leggendo mi hai attivato milioni di immagini mentali con pochissime righe! E questa è la caratteristica che amo di più nella lettura. non voglio cadere nel banale, i tuoi testi non lo sono e trovo giusto commentarli in altrettanta profondità, ma ho appreso che non hai pubblicazioni, per questo, ti chiedo, non privarci di queste gioie!! Ecco dunque, queste mie due righe per incoraggiarti a non mollare, non desistere, non lasciarli nei cassetti questi splendidi pensieri!! Sono le brutture del mondo che devono essere obliate, non queste! Ilaria (Castelnuovo Berardenga)

  9. E’ che mi dispiace per gli alberi, insomma….la cellulosa va utilizzata, non sprecata :-) Comunque….prometto che “ci penseremo”…..io e la violinista di Camelot proveremo a…pensarci, promesso!!! Una buona giornata a tutti e…..GRAZIE!!!! Carlotta

  10. Molti scrivono poesie, pochi sono poeti…secondo Benedetto Croce tutti sono poeti fino a vent’anni, ma solo due categorie continuano a scrivere poesie oltrepassata questa età : gli imbecilli e i veri poeti. Carlotta tu non essendo un imbecille come me, appartieni sicuramente alla seconda delle categorie…Mi conosci e sai che l’ironia è il mio modus vivendi non potevo metterti un commento che non rispecchiasse questo mio modo di essere. Scrivi anima bella…pochi hanno questo tuo dono rarissimo…quello di mietere emozioni, e la poesia come ho avuto modo di dire, non deve necessariamente trasmettere messaggi ma deve metterti i brividi addosso…e la tua ci riesce benissimo.:-)

  11. Grazie Daniela, condivido e apprezzo molto il tuo modo di scrivere: ironico, tagliente e molto scorrevole, per questo sono felice di averti trasmesso un “brivido”… d’altra parte siamo particelle di elettricità, qualsiasi “scossa” è una scintilla adoperiamola per incendiare il vivere…siamo qui per questo, no??!! Carlotta

  12. Cara Carlotta, nella colpa del ritardo, tra righe di silenzio e d’attesa, spero saprai perdonarmi nella tua “SCOSTUMATA MAGIA DEL SILENZIO E DELL’INCANTO” dei tuoi versi potenti e freschi, pieni di dolore e risentimento verso la vita che non ti ha saputa amare e accogliere come meriti. Una colata di rimmel ancora mi bagna gli occhi…

  13. Ho molto apprezzato alcuni testi su tutti Apostrofo in carne e ossa e Infibulazione del cielo, in cui la forza dei tuoi versi buca il buio che hai incatramato nell’anima. ma alla fine la poesia e la tua felicità mentale usciranno e ti aiuteranno a diventare te stessa con la splendida creatura che ti accompagna e da un senso ai tuoi giorni. Un esordio veramente forte e felice. Complimenti sinceri e un abbraccio. Donato

  14. @Donato: il tempo non si misura nel “piacere” è relativo solo a sè stesso! Sei un poeta affermato e pieno di impegni, solo il fatto che tu abbia trovato del “tempo” per leggere questi miei versi mi onora! Tanto più se ne hai apprezzata l’essenza!! Ho ricevuto giusto ieri un commento privato, in cui mi sono stati evidenziati “errori” di sintassi, punteggiatura ed altri. In realtà mi ha fatto un gran piacere perchè è proprio dagli errori che si impara! Queta piccola raccolta è nata da una spremitura artigianale, non immaginavo potesse essere “letta”, quindi sotto diversi aspetti è immaura e grossolana. Ho comunque accettato di renderla pubblica perchè penso che se non ci mettiamo mai in gioco finiamo per avere una percezione alternata di noi stessi e del resto del mondo. Riconosco quindi i miei limiti, ringrazio per le critiche fatte e anche per chi, come te, ha capito nonostante tutto lo spirito “bonario” pur immaturo di questi versi, ma l’importante era…..iniziare!!! Spero che la spontaneità e la genuinità del mio scrivere sgrammaticato non paghi pegno in componimenti grammaticalmente perfetti ma privi di sentimento….
    Ho voglia di fare, brigare, crescere e migliorare, grazie del tuo/vs aiuto!! Buona giornata, Carlotta

  15. Si Carlotta! l’importante e’ iniziare, far uscire l’anima, attraverso la parola, da quel guscio di carne in cui e’ intrappolata, per non implodere. Anch’io l’ho fatto, e ne sono felice, pur riconoscendone i limiti. La mia logica grammatica mi ha spinta ad ascoltare solo me stessa ed ignorare chi, invece, ha cercato di ostacolare il mio percorso, calpestando ogni umano sentire. Sono quelle piccole sensazioni dolci-amare della vita che si trasformano in ‘poesia’! Quindi forza…l’aurora ti/ci attende!

  16. Molto felice per questa nuova lettura! Ho un conto in sospeso con Re Artù per questo mi incuriosice non poco il titolo, ho letto la motivazione, ma immagino ci sia ben altro! Però, all’autore il compito di scrivere al lettore quello di sognare. Certo questo è un valido aiuto, brava Carlotta! Torna presto! Roby

  17. - inconsapevole
    di quanto buio ci sia ancora da sottrarre al mio viso -

    Carlò, Carlò, Carlò, tra poco arriverà il 15 agosto…
    Scrivi come sai, che sei fortissima!

  18. E’ Poesia!!! Sei veramente potente con questi tuoi versi. La tua scrittura taglia, entra nella pelle e staziona.
    Continua senza ritrosie brava
    ciao v

  19. @Roby: si parte da Re Artù, si arriva a Camelot passando per Excalibur percorrendo una strada, la più bella che ci sia: la fantasia!!!! Di questa mi nutro e con questa combatto….non prenda “sul serio” tutto quello che scrivo, anzi….per lo più sono voci di personaggi che risiedono in me….ma più di un’accogliente ospitalità non concedo loro!! Grazie per gli apprezzamenti!

    @M.P. : il 15 agosto arriverà….indipendentemente da me o da ciò che scrivo…. non so che attinenza abbia con me questa data neanche la sigla che indica (PSG) però ringrazio…..

    @Vincenzo: grazie per l’incoraggiamento, detto da un POEMUSICO come te unito a così tante voci, lo avverto quasi come un imperativo!!! Bello però…..come cadere da un grattacielo sicura di atterrare in piedi!!!

    Un saluto a tutti, Carlotta

    • cara carlotta sei davvero brava…pubblicazioni su carta?ke aspetti..non devi aver nessun timore…le tue poesie sono come I tuoi occhi:splendidi! cmq tvb Antonietta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...